itterdown.ru

Parassiti intestinali nei cani

È molto più probabile che i cani vengano infettati dal parassita intestinale noto come tricocefali rispetto ai gatti. Una volta che si è verificata un`infezione, i sintomi vanno da nessuno in casi molto lievi a diarrea sanguinolenta, disidratazione e anemia in casi più aggressivi. Fortunatamente, tricocefali possono essere evitati con un trattamento preventivo mensile e possono essere trattati con farmaci antiparassitari.

Vista generale
I parassiti intestinali sono uno dei parassiti interni che comunemente vivono nell`intestino crasso dei cani e raramente nei gatti. Questo tipo di verme prende il nome dall`aspetto a frusta del suo corpo, che ha una testa più spessa che si assottiglia in una coda più sottile.

I parassiti intestinali vivono nell`intestino crasso del cane, dove nascondono la coda nella parete intestinale, lasciando la bocca libera di mangiare. Le larve bianche producono uova iexcl-fino a 2.000 o più al giorno! - che sono passati nelle feci del cane. Le uova entrano nel terreno, dove diventano infettive in due o tre settimane.

I cani si infettano ingerendo uova dall`ambiente, spesso durante la preparazione. Le uova si incubano nell`intestino tenue, liberando le larve che alla fine viaggiano nell`intestino crasso e diventano adulti.

Sintomi e identificazione
Quando l`infezione è limitata a un piccolo numero di vermi, i cani non possono mostrare segni di alcun tipo. Le infezioni più pesanti possono causare l`infiammazione dell`intestino crasso, con conseguente diarrea con muco e sangue fresco. Infezioni gravi possono causare diarrea sanguinolenta, disidratazione, perdita di peso e anemia (basso numero di globuli rossi). È importante tenere presente che le persone non possono contrarre infezioni da tricocefali dai loro cani.

Un`infezione da verme viene quasi sempre diagnosticata trovando uova microscopiche di parassiti durante un esame di feci veterinarie. Tuttavia, ci sono una serie di motivi per cui le uova di parassita non possono essere trovate in un esame fecale, anche quando il cane è infettato da tricocefali. In primo luogo, i tricomi femminili non depongono le uova continuamente, quindi possono essere necessari più esami fecali per diverse settimane prima che le uova vengano trovate. In secondo luogo, dal momento in cui un cane ingerisce un uovo di parassita, possono volerci fino a tre mesi prima che il tricocefalo femminile mangi uova. Di conseguenza, i cani possono mostrare segni di infezione molto prima che le uova vengano rilasciate nelle feci. Infine, anche quando le uova sono nelle feci, possono essere difficili da trovare nell`esame fecale.

Anche se le uova tricocefali non vengono trovate, i veterinari spesso curano comunque l`infezione della frusta toracica, se il cane mostra segni di infezione.

Razze affette
Tutte le razze canine sembrano ugualmente a rischio.

trattamento
Il trattamento delle infezioni della frusta toracica è solitamente ridotto alla somministrazione di uno dei numerosi farmaci che uccidono i lombrichi nell`intestino crasso. Si raccomanda che tutti i cani di una famiglia ricevano un trattamento, anche se non tutti sono positivi alla presenza del parassita. Almeno due dosi di farmaci separate da due o tre settimane sono un protocollo comune, ma altri approcci possono essere ugualmente efficaci.

prevenzione
Per evitare che altri cani vengano esposti alle uova di tricocefalo se il tuo cane è infetto, dovresti fare tutto il possibile per raccogliere e smaltire lo sgabello il prima possibile. Tuttavia, le uova di tricocefali sono molto resistenti alle temperature estreme e alle radiazioni solari, quindi possono contaminare il suolo per mesi o addirittura anni. Ecco perché è una buona idea per il tuo cane avere esami fecali regolari e ricevere un preventivo mensile contro la filaria che protegge contro tricocefali.

Condividi su reti sociali:

Simile